Skip to main content
Snow
San.Arti.
...

SanArti è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell’Artigianato. È stato costituito nel 2012 in attuazione dell’accordo interconfederale del 21 settembre 2010 e dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro sottoscritti dalle Parti Sociali fondatrici: le organizzazioni imprenditoriali dell’Artigianato – Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, C.L.A.A.I. e le organizzazioni sindacali confederali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL. SanArti eroga agli Iscritti e agli aventi diritto prestazioni sanitarie e socio-sanitarie. Il Fondo non persegue fini di lucro, dal 2014 è iscritto all’Anagrafe dei Fondi Sanitari presso il Ministero della Salute.

Chi può iscriversi

DIPENDENTI

Tutto quello che c’è da sapere sull’iscrizione dei Dipendenti

Le imprese artigiane e le Piccole e Medie Imprese che applicano un dei CCNL dell’Artigianato sono tenute a iscrivere i Lavoratori dipendenti in forza, anche part time, con contratto di lavoro:

  • a tempo indeterminato, compresi gli apprendisti
  • a tempo determinato di durata pari o superiore ai 12 mesi.

Per i Lavoratori con contratto intermittente (a chiamata) e a domicilio il versamento del contributo è previsto per tutti i mesi in cui vi è una prestazione effettiva di lavoro e quindi il nominativo del Dipendente viene inserito nel flusso UNIEMENS; il contributo è previsto anche nel caso in cui il Dipendente riceva l’indennità di disponibilità.

Il contributo da versare è di 10,42 € al mese, per 12 mensilità, integralmente a carico del Datore di lavoro.

Le prestazioni erogate da SanArti sono un diritto contrattuale dei Lavoratori, sono tenute a versare la contribuzione al Fondo le imprese che applicano questi CCNL dell’Artigianato:

  • Area Meccanica
  • Area Chimica Ceramica
  • Area Acconciatura Estetica e Centri Benessere
  • Area Alimentari e Panificazione
  • Area Legno e lapidei
  • Area Comunicazione
  • Area Tessile Moda
  • Area Pulizia
  • Area TAC-PMI
  • Area Chimica-Ceramica Piccola Industria fino a 49 Dipendenti
  • Area Logistica, Trasporto Merci e Spedizione
  • Imprese Artigiane Noleggio bus con conducente
  • Imprese Cinema Audiovisivo

GUIDA PIANI SANITARI DIPENDENTI DELL’ARTIGIANATO E FAMILIARI

—————————————————————————————————————

FAMILIARI

Tutto quello che c’è da sapere sull’iscrizione dei Familiari
Dipendenti, Titolari, Soci e Collaboratori iscritti possono iscrivere a SanArti questi familiari:

  • Coniuge
  • Convivente more uxorio risultante nello Stato di famiglia
  • Figli fino ai 26 anni
  • È obbligatorio iscrivere tutti questi componenti del nucleo familiare risultanti nello Stato di famiglia: coniuge o convivente more uxorio, figli fino a 18 anni compiuti
  • Non è obbligatorio iscrivere i Familiari già coperti da altro Fondo/Ente di assistenza sanitaria integrativa, Cassa o Assicurazione
  • È possibile iscrivere i figli fino ai 26 anni compiuti
  • Il coniuge o convivente more uxorio può essere iscritto fino ai 75 anni d’età compiuti.

È possibile farlo in qualsiasi momento dell’anno, versando la quota di iscrizione con addebito automatico ricorrente su carta di credito, in piccoli importi di:

10 euro al meseper ciascun figlio minorenne

15 euro al mese per ciascun familiare maggiorenne

Sono applicati tre mesi di carenza iniziale.

Con il perfezionamento dell’iscrizione entro il 10° giorno del mese il primo di carenza è quello successivo.
Con il perfezionamento dell’iscrizione oltre il 10° giorno, il primo mese di carenza è quello dopo il successivo.
Ad esempio versando la quota:
– dal 1° giugno al 10 giugno 2023, la copertura parte da ottobre 2023
– dall’ 11 giugno al 30 giugno 2023, la copertura parte da novembre 2023.

È possibile sospendere l’iscrizione in qualsiasi momento dalla propria Area riservata, ed è reversibile: si può decidere di iscrivere di nuovo i familiari successivamente, il sistema in automatico addebiterà gli importi relativi a tutte le mensilità precedenti mancanti. Anche in caso di fallimento dell’addebito di una o più quote mensili il sistema provvede in automatico ad addebitare alla scadenza successiva gli importi relativi a tutte le mensilità precedenti mancanti.

Al termine del periodo di carenza iniziale decorrono le prestazioni previste dal PIANO SANITARIO FAMILIARI

————————————————————————————————————————————————–

TITOLARI SOCI E COLLABORATORI

Tutto quello che c’è da sapere sull’iscrizione di Titolari Soci e Collaboratori
Possono iscriversi a SanArti Titolari, Soci e Collaboratori di:

  • impresa artigiana iscritta all’Albo artigiani con o senza Dipendenti
  • PMI che applica uno dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro dell’Artigianato elencati all’art. 2 del Regolamento di SanArti,
    dai 18 ai 75 anni.

L’iscrizione può avvenire in qualsiasi momento dell’anno, versando la quota con addebito automatico ricorrente su carta di credito, in piccoli importi di:

25 euro al mese

I Titolari, Soci e Collaboratori delle imprese con Lavoratori dipendenti in forza possono iscriversi al Fondo solo se sono stati iscritti a SanArti i Dipendenti. L’iscrizione dei Dipendenti deve risultare attiva nel sistema informatico del Fondo al momento dell’iscrizione.

Le prestazioni decorrono superati tre mesi di carenza iniziale.

Con il perfezionamento dell’iscrizione entro il 10° giorno del mese il primo di carenza è quello successivo.
Con il perfezionamento dell’iscrizione oltre il 10° giorno, il primo mese di carenza è quello dopo il successivo.
Ad esempio versando la quota:
– dal 1° giugno al 10 giugno 2023, la copertura parte da ottobre 2023
– dall’ 11 giugno al 30 giugno 2023, la copertura parte da novembre 2023.

È possibile sospendere l’iscrizione in qualsiasi momento dalla propria Area riservata, ed è reversibile: si può decidere di iscriversi di nuovo successivamente, il sistema in automatico addebiterà gli importi relativi a tutte le mensilità precedenti mancanti. Anche in caso di fallimento dell’addebito di una o più quote mensili il sistema provvede in automatico ad addebitare alla scadenza successiva gli importi relativi a tutte le mensilità precedenti mancanti.

Al termine del periodo di carenza iniziale decorrono le prestazioni previste dal PIANO SANITARIO TITOLARI, SOCI E COLLABORATORI